La sostenibilità a tutto tondo

Sostenibilità vuol dire prima di tutto prendersi cura del futuro.

Per questo motivo ci impegniamo a promuovere lo sviluppo sostenibile della nostra azienda non solo dal punto di vista ambientale, ma anche economico e sociale. Operiamo scelte che puntano allo sviluppo a lungo termine, al fine di assicurare la solidità della nostra azienda di famiglia e di creare valore per tutti i nostri stakeholder.

La nostra sostenibilità green è fatta di azioni concrete, volte a migliorare costantemente la nostra efficienza ambientale: dall’utilizzo di prodotti ecologici per la sanificazione certificati a livello europeo, alla lotta contro gli sprechi di cibo. Dalla riduzione dell'impatto ambientale dei nostri servizi, all’attenzione verso il benessere animale di tutte le filiere.
 

I numeri della sostenibilità

Sost_Markas

Prodotti per la pulizia certificati

Per i nostri servizi di pulizia professionali, Markas ha sperimentato e introdotto con successo presso alcuni appalti una serie di prodotti per la pulizia certificati a livello europeo e confezionati con materiali riciclati e riciclabili, sicuri per l'uomo e per l'ambiente: un modo per rendere il nostro processo di pulizia sempre più sostenibile, senza al contempo compromettere gli elevati standard di qualità attesi nelle strutture dove Markas gestisce il servizio.
 
Sost

I nostri progetti di compensazione

Partendo dalla misurazione della “Carbon Footprint” dei nostri servizi di ristorazione scolastica, Markas prende parte attivamente a progetti di compensazione delle emissioni annuali di gas serra collegate ai propri appalti. Tramite progetti compensativi locali e internazionali riusciamo a neutralizzare l'impronta ambientale da noi prodotta in una logica di maggiore ecocompatibilità, con particolare attenzione ai progetti di forestazione compensativa sul terittorio nazionale italiano.
 
Sost_Markas

Abbiamo a cuore il benessere animale

Al fine di migliorare le nostre filiere in un’ottica di sostenibilità e di attenzione verso il benessere dell’animale, nel 2017 abbiamo annunciato la progressiva riduzione dell’approvvigionamento di uova provenienti da allevamenti in gabbia, impegnandoci ad incrementare del 35% entro il 2019 l’acquisto di uova e ovoprodotti provenienti da galline non allevate in gabbia, fino a raggiungere il 100% del totale approvvigionamento entro il 2024.  A fine 2017 abbiamo già contribuito ampiamente al raggiungimento di questo ambizioso obiettivo, riducendo del 26,49% il quantitativo di uova provenienti da allevamenti in gabbia e previlegiando uova da galline allevate all’aperto (23,62%) e a terra (2,87%).
 
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.