L'etica aziendale ha un ruolo fondamentale nell'azienda di servizi altoatesina Markas.

Etica aziendale in Markas: un percorso condiviso

29.01.2020 - Germania - Italia - Austria - Romania

Economia ed etica sono spesso rappresentati come realtà contrastanti. Spesso rimproveriamo alle aziende uno scarso interesse nei confronti di temi sociali, ambientali e umanitari. In altre parole, le accusiamo di mettere al primo posto il profitto, relegando la componente etica in secondo piano. Ma questo pregiudizio corrisponde alla realtà? Nel caso di Markas, i fatti dimostrano il contrario. Per noi il comportamento etico si trova alla base della filosofia aziendale e stimoliamo il nostro personale a osservare nel quotidiano una condotta corretta tra di noi, con i nostri clienti, con gli utenti finali e con i nostri partner commerciali. Ma come si definisce l’etica aziendale? E qual è il percorso che Markas ha seguito per formulare la propria?

L’etica aziendale è un ramo dell’etica economica e consiste in alcuni valori morali a cui azienda e lavoratori devono attenersi. Questo riguarda anche l’integrazione di obiettivi economici con aspetti sociali, ambientali e umanitari. Va da se che le aziende di successo diano un contributo significativo al benessere della comunità, creando posti di lavoro e investendo nella formazione dei collaboratori, nella sostenibilità e nell’innovazione. Ma tutto ciò è possibile solo se le aziende realizzano prima un profitto, il che rende difficile separare nettamente l’interesse economico dall’etica aziendale. Bisogna però considerare che in alcuni casi i valori etici sono a loro volta alla base del successo economico e della credibilità dell’azienda. Ed è proprio qui che entra in gioco l'etica aziendale di Markas.
Con il cambio generazionale, la direzione dell'azienda Markas è passata a Christoph e Florian Kasslatter ed Evelyn Kirchmaier.

Il percorso verso l'etica aziendale di Markas

Uno dei momenti più importanti nella storia di Markas è stato senza dubbio il passaggio generazionale dai fondatori Mario e Haidrun Kasslatter ai figli Christoph e Florian. Sebbene questo delicato cambio ai vertici sia stato preparato con cura, Evelyn Kirchmaier, direttore generale di Markas, racconta come sia stato un evento particolarmente toccante: “per anni, o addirittura decenni, i nostri collaboratori avevano lavorato fianco a fianco con la Dirigenza ed erano abituati al loro capo e al suo metodo di gestione. Conoscevano lui e conoscevano le sue idee. Davanti al cambio di gestione, molti di loro si sentirono incerti su cosa avrebbe comportato il futuro. Questo ci ha spinto a elaborare una nuova visione e una nuova strategia aziendale per Markas. Allora come oggi, è per noi una priorità mantenere salda la nostra identità di azienda familiare, indipendentemente dalle dimensioni. Ci teniamo al fatto che i nostri quasi 10.000 collaboratori che lavorano in Italia, Austria, Germania e Romania si sentano parte di una stessa grande famiglia e che ognuno conosca e condivida i nostri valori."

Per definire l’etica aziendale di Markas, ci siamo posti le seguenti domande: chi siamo? Chi vogliamo essere? Dove vogliamo andare? Le risposte ci hanno permesso di identificare tre parole chiave che descrivono l’operato di Markas: affidabilità, impegno e correttezza. Ciò vale non solo per i nostri rapporti con i collaboratori, ma anche con i nostri clienti, i fornitori, gli utenti finali dei nostri servizi e l’ambiente. Per questo motivo è particolarmente importante incoraggiare il personale a fare del comportamento etico una parte naturale del loro lavoro quotidiano.
Christoph Kasslatter al Markas Day 2012
Ma come riuscire a condividere queste idee con migliaia di collaboratori in diversi paesi? 

“Molte aziende creano un documento strategico, che però presto scompare nei cassetti e non viene realmente letto. Attraverso un documento cartaceo, inoltre, non è possibile condividere le motivazioni e i pensieri che stanno dietro al processo di definizione della strategia. Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare nel 2012 il primo Markas Day. Un evento che è stato per noi davvero significativo, a cui hanno partecipato moltissimi collaboratori, dai semplici collaboratori fino ai vertici aziendali. Abbiamo scelto questo approccio per creare un filo diretto con i nostri collaboratori e stimolarli a portare i nostri valori aziendali nella loro vita lavorativa”, spiega Evelyn. 

Dopo la presentazione della nuova vision, mission e strategia di Markas da parte dell’Amministratore Delegato Christoph Kasslatter, i collaboratori sono stati coinvolti in un workshop per definire cosa significava per loro essere “corretti, impegnati e affidabili”. Da questo workshop condiviso sono nate 9 “regole del gioco”, che hanno quindi un valore molto più alto e significativo rispetto ad altri casi di linee di comportamento imposte da una Direzione aziendale.
Il Markas Innovation Day 2018
I valori di un’azienda si sviluppano insieme a essa

Non basta definire una volta quelli che sono i valori aziendali. L’azienda infatti cresce e si sviluppa e con essa anche i suoi stessi valori. Nel 2017 Markas ha voluto dedicare nuovamente risorse ed energie al riesame della propria strategia. Nell’ambito del Markas Leadership Program, la visione elaborata nel 2012 è stata nuovamente sottoposta a oltre 60 collaboratori tra Top-Management, Middle-Management, commerciali e Responsabili Tecnici di Area. Ai collaboratori durante il Leadership Training è stato chiesto se i valori definiti fossero ancora attuali e di fornire esempi per ciascun dipartimento raccontando cosa vuol dire essere corretti ad esempio per l’ufficio legale, oppure essere impegnati per i collaboratori della Produzione ecc. La Direzione ha quindi elaborato una nuova strategia con focus al 2030. Tra i nuovi punti fermi rientrano il maggiore orientamento internazionale di Markas e l’espansione di nuove divisioni come “Housekeeping”, “Logistics & Care” e “Facility Management”. La nuova strategia è stata infine comunicata durante il Markas Innovation Day 2018, al quale hanno partecipato 400 collaboratori provenienti dai 4 paesi.

“Durante questi anni ci siamo accorti di come il processo di elaborazione verso un’etica aziendale di successo richieda molto tempo. Sono convinta che questo percorso possa funzionare solo grazie a figure che diano il buon esempio – a partire dalla Direzione aziendale. Ma la cosa essenziale è che gli autori del nostro codice etico aziendale sono i collaboratori stessi. Nel corso di questo processo hanno sviluppato ed elaborato il significato di condotta etica e di leadership in Markas. E ai miei occhi questo è il risultato più prezioso", conclude Evelyn.

SCOPRI LE NOVITÀ DI MARKAS


Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.